• Albo pretorio
  • Modulistica
  • Port Mobility
  • Giada
  • Arrivi e Partenze navi
  • Links
  • Visita i cantieri
  • Network in progress
  • Mappa interattiva
  • Most corso formazione
  • Lazio un antico cammino tra terra e mare
  • Tutela ambientale
  • Escola
  • Richiesta di ormeggio
Home » civitavecchia » Porto in Progress

Porto storico

Dopo il concorso internazionale di idee, bandito dall’Autorità Portuale nel 2003, ed in attesa dell’esito della conferenza dei servizi che dovrà esprimersi sul progetto privato presentato negli anni scorsi, l’Autorità Portuale sta proseguendo nelle opere di riqualificazione del porto storico, destinato a diventare uno dei marina yachting più affascinanti al mondo, con mega yacht attraccati tra la darsena romana, Porta Livorno, le mura di Urbano VIII con il mascherone del Bernini ed il Forte Michelangelo.
Si è già proceduto al posizionamento dei corpi morti e delle boe, che consentiranno di ospitare fino a 23 mega yacht dai 40 ad oltre 100 metri di lunghezza..

Terminal crociere

Terminati i lavori di allargamento dell’antemurale Cristoforo Colombo, sul quale (dove prima erano presenti gomiti e strettoie) l’Autorità Portuale ha realizzato ampi piazzali con una nuova viabilità ed una migliore accoglienza per i mezzi che hanno accesso al terminal crociere.
Con un ulteriore investimento di 35 M€ è previsto ora l’ulteriore allargamento di 40 metri di un ulteriore tratto di 300 metri di lunghezza della diga foranea, sul quale la società concessionaria Rct realizzerà una serie di terminal al servizio delle 6 mega navi che, una volta ultimati gli investimenti, potranno stazionare contemporaneamente sull’antemurale.

Porto commerciale

Liberare la banchina 25 dai traffici crocieristici consentirà di attuare pienamente il PRP, che prevede l’utilizzo della stessa a servizio del Terminal Container.
Lo stesso Terminal sarà potenziato con l’utilizzo di 6 nuove gru (Ship to Shor).
Le potenzialità di movimentazione saranno portate a 700.000 teus, con l’obiettivo per il prossimo anno di movimentare 300.000 teus totali.

Autostrade del mare

Le opere marittime della nuova darsena traghetti intitolata a Sant’Egidio, saranno terminate all’inizio del 2015.
Con l’investiment di 174 M€, previsto in Legge Obiettivo e finanziato dal CIPE e dall’Autorità Portuale, il porto di Civitavecchia avrà 9 nuovi attracchi, di cui 6 per cruise-ferry ro-ro, 2 per navi da crociera ed 1 dedicato per terminalista ex art. 18 cod. nav.
Oltre all’ulteriore prolungamento di 400 metri dell’antemurale, sarà realizzata anche una nuova darsena servizi per le imbarcazioni delle forze dell’ordine, i servizi tecnico-nautici, la flotta pescherecci, il bunkeraggio ed i cantieri navali.
I primi 2 moli (27-28) saranno pronti già a giugno 2013..

Opere di edilizia demaniale e di servizio

Per le opere di edilizia demaniale e di servizio, indispensabili per l’operatività della nuova darsena, sarà necessario reperire 83 M€. Si sta rivedendo la progettazione già effettuata nel 2005, coinvolgendo il Provveditorato, le Forze dell’Ordine e tutti i futuri utilizzatori della darsena.

Piazzali di servizio area terminal traghetti

Con 70 M€ dal 2014, sarà avviata la realizzazione dei piazzali di servizio dell’area del terminal traghetti, della nuova stazione marittima e dei parcheggi multipiano.
I cassoni cellulari della darsena servizi saranno realizzati utilizzando il sistema “Rewec 3”, che – con l’ausilio di turbine – consentirà di produrre energia elettrica sfruttando il moto ondoso.
Il progetto, scelto dalla fondazione Italiacamp come una delle 17 idee innovative su cui puntare per la ripresa del Sistema Italia, rientra nell’idea di “Porto Ecologico” che l’Autorità Portuale sta realizzando anche con investimenti nel fotovoltaico, nel monitoraggio della qualità dell’aria e dell’inquinamento acustico e con le prime 2 banchine elettrificate di tutto il Mediterraneo.
 

Interventi di mitigazione ambientale e opere di compensazione

Nel rispetto del Decreto di V.I.A. delle Opere Strategiche, sono state avviate le Opere di Mitigazione Ambientale e di Compensazione di seguito richiamate:
 

II Lotto Opere Strategiche

Il secondo lotto delle opere strategiche cambierà la fisionomia del porto storico e dell’antemurale.
L’apertura della bocca a sud dello scalo, come era in origine il porto di Traiano, sarà realizzata alla radice dell’antemurale, poco oltre il Forte Michelangelo, e consentirà di separare il traffico diportistico da quello passeggeri e commerciale, evitando l’utilizzo promiscuo del canale di accesso.
 

Darsena energetico grandi masse I stralcio

L’investimento per la darsena energetico grandi masse, è completamente privato. Inizialmente, la maggioranza della società concessionaria, la Compagnia Porto di Civitavecchia spa, era detenuta dalla Italpetroli di Franco Sensi, che aveva potuto realizzare la torre petrolifera off-shore proprio nelle more della realizzazione della darsena energetica. Successivamente, il gruppo Gavio ha rilevato il controllo della Compagnia Porto Civitavecchia, con Enel ed Italpetroli, alla quale poi è subentrata Unicredit, che hanno mantenuto quote di minoranza. Terminato lo sminamento, i lavori partiranno con il primo stralcio che prevede la realizzazione della diga foranea e della banchina multipurpose, con 80.000 mq. di piazzale disponibile, per un investimento di circa 120 M€.
 

Darsena energetico grandi masse

Tra la darsena servizi e quella energetico-grandi masse è prevista la realizzazione di un bacino di carenaggio per il refitting di unità da oltre 330 metri di lunghezza, in virtù della crescente domanda di strutture per la manutenzione di unità navali di grandi dimensioni.
Sulla base di studi ed analisi di mercato effettuati per la determinazione delle caratteristiche tecniche e della quantificazione del quadro economico, il bacino rientrerà nella tipologia “dry dock” e “hydro lift” di ultima generazione, che consentirà di contenere gli spazi a terra necessari. Inizio lavori previsto nel 2015, conclusione nel 2015.
 

Riqualificazione aree di pertinenza e sede APC

Entro giugno 2013 sarà concluso l’intervento da circa 2 milioni di euro che prevede il completamento dell’atrio della nuova sede dell’Autorità Portuale, con il rifacimento del piano terra della nuova ala di uffici, in precedenza occupati dalle Dogane, e la creazione di un’area servizi e ristoro per i dipendenti dell’ente.
 

Collegamenti intermodali

Come previsto dal PRP, a servizio delle nuove Darsene sarà creata una nuova viabilità d’ingresso all’area Nord, che insieme alle nuove rampe di collegamento alla S.P. Braccianese Claudia, già in fase di realizzazione e finanziate dall’ANAS, permetteranno di decongestionare l’attuale traffico veicolare in entrata al Varco Vespucci, anche ovviamente in previsione dei nuovi traffici attesi.
 

Copyright - Autorità Portuale di Civitavecchia Fiumicino Gaeta - Molo Vespucci, snc  00053 Civitavecchia - Italia
Tel. 0766 366201 - Email: autorita@portidiroma.it - PEC: protocollo@portidiroma.legalmailpa.it - Note legali - Privacy - Tutti i diritti sono riservati